Pirates War, storia di un Browser Game amatoriale.

La Nascita

Tutto ebbe inizio nel lontano 5 novembre 2005

Pirates War è nato il 5 Novembre 2005 dalle menti di tre ragazzi romagnoli stanchi dei soliti browser game presenti in rete.
Da allora ha subito tantissime evoluzioni. Potremmo dire che il gioco è stato creato in parte dai suoi utenti, poiché lo staff è sempre stato attento ai consigli dei giocatori e di conseguenza ha adeguato il gioco alle loro richieste.
Questo può aver causato anche qualche problema ai giocatori perché Pirates War è sempre stato in continuo sviluppo ma molto probabilmente è stato il modo migliore per creare un gioco che ha riscosso un grande successo!

Il primo del suo genere

Pirates War è stato il primo Browser Game Strategico, un Rpg (gioco di ruolo) Open World Realtime (in tempo reale) e quindi diverso dai giochi che all’epoca apparivano in rete perché dava la possibilità di navigare nella mappa insieme a tutti gli altri giocatori, dando vita a scontri ed epiche battaglie.

Pirates War era un gioco strategico perché permetteva di prendere parte a battaglie navali e gestire la propria isola costruendo nuove strutture e amministrandone l’economia.

Pirates War era un gioco di ruolo RPG perché il giocatore impersonava un temibile pirata, un integerrimo marinaio oppure un ricco mercante, acquisendo nuove abilità e portando a compimento nuove missioni.

Infine Pirates War era un gioco Open World in tempo reale perché la navigazione nell’oceano era aggiornata passo passo quindi in ogni istante si sapeva chi era vicino, si poteva inseguirlo per ingaggiare battaglia o fuggire per proteggere il prezioso carico!

Le Collaborazioni

Dopo circa 1 anno dal suo debutto, Pirates War poteva già contare oltre 5000 iscritti!

E’ iniziata una collaborazione con il famoso portale Multiplayer.it il quale ha offerto le infrastrutture per permettere al gioco di sopportare il carico dell’utenza sempre in aumento, la collaborazione è durata fino alla fine del 2009, data nella quale lo staff di Pirates War ha ritenuto opportuno accettare una nuova offerta di collaborazione rivelatasi poi essere un fallimento.

Grazie alla grande community che si era formata nel tempo e all’attenta gestione da parte dello staff , il progetto è rimasto in costante progresso per parecchi anni.

La Conclusione

Il gioco ha continuato la sua espansione per parecchi anni fino a quando complice la sempre più difficile gestione delle dinamiche di gioco, della community ecc.. e soprattutto la scarsità di tempo a disposizione dello staff hanno portato alla chiusura definitiva agli inizi del 2010.

Purtroppo il progetto non è mai stato gestito come commerciale ma è sempre rimasto in ambito amatoriale e quindi con l’avanzare dell’età degli sviluppatori e all’aumentare degli impegni privati non ci sono state più le condizioni necessarie al mantenimento di un progetto così complesso.

Con grande rammarico si è quindi deciso di terminare questa avventura.